NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Partecipazione

Due nuove sezioni per il concorso “La musica Libera. Libera la musica”

Prorogati i tempi per le iscrizioni

Dal 9 maggio torna, per i musicisti esordienti o non professionisti dell'Emilia Romagna, il concorso “La musica libera. Libera la musica”, che per la sua sesta edizione si presenta con importanti novità, come l'inserimento dell'Hip Hop tra le sezioni in gara e, soprattutto l'istituzione del premio speciale Musica Libera -Free Music! No mafia! che accoglie la partecipazione di ogni genere musicale e artista che declinino il tema della “legalità”.

Non a caso il bando si aprirà simbolicamente il giorno dell'anniversario della morte di Peppino Impastato, voce libera di cultura e denuncia, assassinato dalla criminalità organizzata 37 anni fa.

Importante in proposito l'adesione al concorso di Libera Emilia-Romagna e della rassegna d'impegno civile Politicamente Scorretto, realtà da sempre impegnate a promuovere iniziative di cittadinanza responsabile, in particolare tra i giovani.

A “Free Music! No mafia!” sarà inoltre dedicata una serata speciale a dicembre, con tanta musica, interventi di ospiti legati alla Cultura e alla lotta alla criminalità e con la premiazione dei vincitori della sezione. L'evento sarà curato dall'Arci Emilia-Romagna, altro nuovo partner del contest.

Oltre a Hip hop e legalità il concorso propone le consolidate sezioni Folk, Jazz, Pop, Rock, Soul e R&B con un totale di 9 palchi che accoglieranno i vincitori e i menzionati dalla giuria. A metterli a disposizione i vari partner, appartenenti a festival e realtà musicali tra i più interessanti della regione.

L'iscrizione può essere effettuata esclusivamente sul sito www.magazzini-sonori.it.
I musicisti dell'Emilia-Romagna possono concorrere sia con un branorelativo al proprio genere musicale sia con un testo specifico sul tema della legalità. Sono ammessi al concorso i giovani artisti non professionisti, nati, residenti o domiciliati in regione. I premiati delle scorse edizioni possono concorrere solo per la sezione "Musica Libera – Free Music! No mafia!"

La scadenza del bando è stata fissata per il 4 ottobre. I vincitori saranno stabiliti dall’incrocio tra il voto della Giuria e delle votazioni on line aperte a tutti. La giuria è formata da direttori dei festival partner, critici musicali e produttori.
Il concorso offrirà premi in denaro per i primi classificati di ogni sezione. Verranno inoltre realizzati: il cd "La musica libera. Libera la musica - VI edizione", con le canzoni vincitrici e menzionate dalla giuria e un calendario di concerti, legati ai festival dei partner aderenti, in cui si esibiranno i vincitori. I premiati verranno inoltre intervistati da RadioEmiliaRomagna, la radio web della Regione, e dai media partner. Le esibizioni dei vincitori verranno riprese da Lepida Tv e riproposte sulla tv digitale terrestre (canale 118).

Il concorso è realizzato dall’Assessorato regionale alla cultura, politiche giovanili e politiche per la legalità e dall’Agenzia comunicazione e informazione della Giunta in collaborazione con Mei, Meeting delle etichette indipendenti, Porretta Soul Festival, Scuola di musica popolare di Forlimpopoli, Festival la musica nelle aie (Castel Raniero), Centro musica di Modena, Estragon, Jazz Network (Crossroads: musica e altro in Emilia-Romagna), Radio Bruno e i nuovi partner già citati: Arci regionale, Libera Emilia-Romagna, Politicamente scorretto (progetto dell’istituzione Casalecchio delle culture) e Lepida Tv.

Il concorso si inserisce in un percorso istituzionale avviato dalla Regione che, sulla scia del Cinema, sta avviando l'iter di studio per una nuova legge sulla filiera di produzione della ‪‎musica in Emilia Romagna.

Il bando del concorso

L'Assessore Massimo Mezzetti presenta il contest e la sezione speciale Musica Libera

archiviato sotto: