NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Lavoro

Appennino Geopark

Tre giovani protagoniste nella promozione dell'Appennino

Modalità innovative ed ecosostenibili per far scoprire ai turisti il patrimonio storico-ambientale dell'Appennino Bolognese: dalla valorizzazione dei prodotti tipici locali alla promozione del cicloturismo con nuovi tracciati, alla sperimentazione di itinerari per attività educative e sportive all'aria aperta.

L'idea è venuta a tre giovani della Valle del Reno (Michela Marcacci, guida ambientale, Sara Gentilini, archeologa e progettista europea, e Martina Paone educatrice sportiva) che si sono conosciute in occasione degli incontri promossi dall'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese all'interno del progetto finanziato dall'Assessorato Regionale alle Politiche Giovanili (bando 2014 della LR 14/2008) chiamato "Dalla Youngercard alle cooperative paese". Da allora è passato poco più di un anno e proprio in questo mese di febbraio, precisamente il 25 febbraio 2017, le tre giovani, che hanno messo in rete le loro competenze costituendo l'associazione "Appennino Geopark", inaugureranno il primo step del loro progetto con l'apertura del nuovo infopoint turistico che è stato dato loro in gestione dal Comune di Marzabotto.

"Proprio a Marzabotto già dal 2014 – ci spiega Marco Tamarri, responsabile del settore turismo e cultura dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese – abbiamo attivato percorsi di volontariato per la promozione turistica collegati alla youngERcard e parallelamente abbiamo promosso incontri per stimolare giovani a costituire delle cooperative paese per la valorizzazione del territorio, lanciando anche un bando coi fondi della LR 41/97 sulle start up dell'Assessorato Regionale alle Attività Produttive." E a questo bando hanno partecipato, vincendolo, sia i giovani di "Officina15" che operano con una Cooperativa Paese a Castiglione dei Pepoli (ve li abbiamo già presentati sul nostro portale) sia le tre giovani di "Appennino Geopark" che operano sulla Valle del Reno. "Insieme queste due realtà – prosegue a illustrarci Marco Tamarri – hanno ideato il brand Altimetrie che valorizza le eccellenze del territorio e la promozione turistica dell'Appennino bolognese anche in collegamento con Bologna Welcome".

Per capire più nel dettaglio come opererà la Cooperativa Paese di "Appennino Geopark" abbiamo contattato Marina Paone di 29 anni, la più giovane del gruppo. "Innanzitutto – afferma – ci tengo a ringraziare la Regione Emilia-Romagna e l'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese perché il nostro progetto è potuto nascere proprio grazie alle progettualità e alle risorse messe in campo dalle Istituzioni regionali e locali." Non a caso infatti Martina era stata chiamata lo scorso ottobre a illustrare la Cooperativa Paese come best practice regionale all'interno del workshop di "Open UP", progetto europeo a cui ha partecipato anche la Regione Emilia-Romagna.

"Noi di Appennino Geopark – ci spiega Martina – nasciamo come associazione ma la mission è quella di trasformarci a breve in una cooperativa di servizi per la valorizzazione, la creazione e la promozione di prodotti turistici, progettazione legata a fondi Europei e Regionali nonché attività educative e sportive all'aria aperta." Si stanno infatti già attivando per offrire pacchetti turistici di cicloturismo in quanto la Valle del Reno è interessata dal passaggio di ciclovie sia nazionali che europee e per sperimentare proposte innovative di turismo sportivo con itinerari escursionistici e di orienteering. Intanto il primo step del loro articolato progetto è l'apertura il prossimo 25 febbraio 2017 dell'Infopoint turistico a Marzabotto che è stato dato loro in gestione dal Comune. "La novità – afferma Martina – è che questo spazio situato nella ex-biblioteca (in via Matteotti 1/c) non sarà solo un luogo di accoglienza turistica e di promozione del territorio ma diventerà punto vendita delle eccellenze enogastronomie del territorio e una vetrina per i produttori locali."

"Il nostro primo e ultimo obiettivo – conclude Martina – è infatti quello di creare proposte di occupazione concreta sul territorio dell'Appennino." A noi non resta che fare loro un grande in bocca al lupo!

Per saperne di più

Il (pdf, 486.2 KB)volantinodell'inaugurazione dell'Infopoint
La pagina Fbdi Appennino Geopark 
Il sitodell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese

archiviato sotto: ,,