NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Creatività

Torna Movin’Up per la mobilità artistica giovanile internazionale

Un bando di supporto alla produzione di artisti e artiste under 35 per la realizzazione e circuitazione di lavori italiani all’estero

Scade il 13 aprile alle 12.00 il bando Movin’ Up per la mobilità artistica giovanile internazionale, rivolto ad artisti e artiste tra i 18 e i 35 anni d’età di nazionalità italiana (o residenti in Italia da almeno un anno) che operano professionalmente nel campo dello spettacolo e delle arti performative, ufficialmente invitati all’estero da enti pubblici e/o privati, istituzioni culturali, festival, organizzazioni internazionali, istituti di formazione e perfezionamento per esperienze di: residenza e/o produzione, co-produzione, circuitazione/tournee, formazione, promozione e visibilità (es. concorsi, residenze, corsi e seminari, workshop, stage, spettacoli, etc.). Il bando offre un supporto economico a copertura parziale o totale delle spese vive sostenute per la realizzazione dei progetti selezionati nelle varie sedi internazionali. 

Nella nuova sessione 2021/2022 i settori artistici ammissibili alla selezione fanno riferimento all’Area Spettacolo e Arti Performative: musica, teatro, danza, circo contemporaneo. Saranno prese in considerazione le attività all’estero con inizio e/o svolgimento compreso tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022, dando la possibilità perciò anche a opere già in corso di sviluppo alla data indicata di accedere al premio

Ogni artista o gruppo di artisti/e può partecipare con un solo progetto. 

Questo bando, alla sua XXIII edizione, nasce dalla collaborazione tra GAI - Giovani Artisti Italiani e Il Ministero della Cultura - Direzione Generale Spettacolo con l’obiettivo di:

  • favorire la partecipazione di giovani creativi e creative a qualificati programmi di formazione, ricerca, produzione, residenza artistica organizzati da istituzioni estere che offrano reali opportunità di crescita professionale;

  • supportare i processi creativi e/o produttivi più interessanti dal punto di vista dell’innovazione, della multidisciplinarietà e del confronto internazionale;

  • promuovere il lavoro degli artisti e delle artiste italiani in ambito internazionale attraverso reali occasioni di visibilità e di rappresentazione della loro attività.

La domanda di partecipazione deve essere compilata direttamente dall’artista o, in caso di gruppo, da uno dei componenti quale referente, con la modulistica disponibile sul sito www.giovaniartisti.it. Tutti gli artisti e le artiste richiedenti un contributo economico a copertura delle spese (singoli o in gruppo) devono possedere i requisiti di ammissione sopra elencati e compilare la sezione anagrafica dell’application form. 

La candidatura può riguardare attività di:

1. residenza e/o produzione, co-produzione

2. circuitazione/tournee

3. formazione 4. promozione

Arrivato alla sua ventitreesima edizione, il bando Movin’ Up si prefigge di promuovere il lavoro di artiste e artisti italiane a livello internazionale e di supportare la produzione o il processo creativo di opere innovative sul piano della multidisciplinarietà e del confronto internazionale; inoltre, Movin’ Up vuole favorire la partecipazione di giovani creativi e creative a programmi di formazione, ricerca, produzione, residenza artistica, circuitazione organizzati da istituzioni estere che offrano reali opportunità di crescita professionale.

Come saranno valutate le proposte:

1. Progetto

Tra i parametri presi in considerazione il livello qualitativo, il carattere innovativo e la solidità degli obiettivi;

2. Ente invitante
Qualificazione dell’ente straniero ospitante/invitante e la pluralità dei partner;

3. Curriculum artistico
Coerenza delle opportunità in relazione alla carriera dell’artista, conformità dell’occasione in relazione alla crescita professionale;

4. Ritorni
Eventuali ritorni in senso produttivo, prospettive di sviluppo futuro del progetto, importanza della partecipazione in funzione di opportunità professionali;

5. Valore aggiunto
Coinvolgimento di altri artisti, ricadute sui territori di accoglienza e/o di appartenenza, coinvolgimento delle comunità/istituzioni locali, altri cofinanziamenti, coerenza della ricerca rispetto al contesto. 

Per maggiorni informazioni:

Qui il bando completo con tutte le specifiche di ammissibilità e il dettaglio della documentazione da inviare.

Per dubbi e domande consultare le FAQ oppure inviare una mail a gai@comune.torino.it.

 

archiviato sotto: ,,