NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Creatività

MakERadio. I podcast degli appuntamenti e what's next

Com'è andata la seconda edizione? Cosa bolle in pentola per il futuro?

Tiriamo le somme dopo i sei appuntamenti della seconda edizione di “MakERadio - Trasmettere e ricevere” insieme ad alcuni dei migliori professionisti ed esperti di radio, di linguaggi creativi e comunicativi, di musica, di podcast.
L'iniziativa ha portato ad oggi più di 24 web radio dell'Emilia-Romagna a collaborare insieme per valorizzare e promuovere i/le giovani e le web radio attraverso l’organizzazione e il coordinamento di questo progetto.

Nato da un'idea dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche giovanili della Regione Emilia-Romagna e Radio Sonora insieme a tutto il tavolo regionale delle Web Radio, in questa sua seconda edizione MakERadio ha proposto sei incontri online con alcune voci note del panorama musicale e radiofonico italiano.
Un’esperienza che ha permesso a tanti e tante giovani di scoprire nuovi mondi e strumenti, di comprendere non solo la storia della radio e del radiodramma, ma anche di capire il copyright musicale e di decifrare la realtà in cui viviamo grazie ad esperti ed esperte del settore.
La disponibilità a raccontare i loro percorsi professionali, ma anche a creare un vero e proprio dialogo è stata fondamentale: formazione, scambio e condivisione hanno consentito così di realizzare un progetto ampio, che dalla sua prima edizione è cresciuto e continuerà a farlo insieme ai giovani della nostra regione.

A cominciare da Carlo Pastore, conduttore radiofonico e direttore artistico del Mi AMI Festival, con il quale si è parlato di generi musicali, tra definizioni e immaginari legati soprattutto alla musica pop e indie; del live streaming, quali valori e connotati ha assunto in tempi di pandemia; e poi, ancora, del rapporto tra social e radio, con un focus speciale sull'app del momento: Twitch! Podcast con Carlo Pastore

Ospite del secondo appuntamento di MakERadio è stata invece Paola Zukar, definita “la signora del rap”, senza dubbio la donna più influente della scena rap italiana e manager di artisti come Fabri Fibra e Marracash. Ha raccontato la sua esperienza nel mondo musicale, aprendo un tavolo di discussione sul rap, sul ruolo delle case di produzione oggi e sul rap femminile. Podcast con Paola Zukar.

Per il terzo incontro abbiamo avuto con noi Marta Boffelli, in arte Kendrick Lamarta, una delle ragazze più giovani del team di Radio DeeJay. Con i ragazzi e le ragazze delle diverse web radio regionali presenti all'incontro, ha condiviso il suo percorso formativo e lavorativo, aggiungendo dettagli e aneddoti esilaranti. Podcast con Marta Boffelli/Kendrick Lamarta

Nella quarta puntata è stato con noi un altro ospite di rilievo: Luca Micheli. Regista radiofonico, sound designer e autore, è tra i migliori professionisti nel suo campo in Italia e a questo tavolo ha condiviso non solo la sua esperienza lavorativa, ma anche parte del suo know-how. Podcast con Luca Micheli

A MakERadio si è parlato anche di radiodramma, con uno dei maggiori esperti del campo in Italia, Rodolfo Sacchettini, indagando sul ruolo e l'importanza del teatro e sul rapporto tra drammaturgia e radio, raccontando l’esperienza di Occhio alla Radio, un progetto della webradio Altre Velocità e di Officina Adolescenti che ha coinvolto adolescenti e preadolescenti appassionati di teatro e di radio in una vera e propria redazione di giornalismo e critica teatrale. Podcast con Rodolfo Sacchettini

Questa seconda edizione di MakERadio si è conclusa con un focus sul diritto d'autore. A parlarne è stato Andrea Marco Ricci, fondatore e presidente di Note Legali (Associazione italiana per lo studio e l’insegnamento del diritto della musica), nonché autore e curatore di numerosi contributi scientifici e divulgativi in materia di proprietà intellettuale, Digital Rights Management e diritto delle nuove tecnologie. Podcast con Andrea Marco Ricci

L’intero progetto è disponibile sia su Spreaker che su Spotify.

What’s next? Per prima cosa "Fate radio!"

MakERadio non finisce certo qui, prenderà una nuova forma e presto vi sveleremo tutte le novità del Tavolo delle Web Radio e della nostra redazione. 

Nel frattempo vi vogliamo rivolgere un invito molto diretto: fate radio! Eh sì, questo messaggio, che abbiamo lanciato con una campagna regionale di informazione e comunicazione è rivolto direttamente a voi, ragazze e ragazzi che vivete, studiate o lavorate in Emilia-Romagna. Come vi abbiamo raccontato tante volte qui c'è una fitta rete di esperienze, molto diverse tra loro, diffuse su tutto il territorio regionale e oltre, da Piacenza a San Marino, che aspetta solo la vostra voce. Fare radio è un modo per trasmettere e ricevere pensieri e riflessioni, per comunicare il vostro punto di vista, per restare o entrare in contatto, oltre le distanze e le barriere, anche quelle imposte dalle normative per il contenimento del coronavirus, con altre ragazze e altri ragazzi. Quindi, guardate la nostra sezione Giovani in Onda, ascoltate, trovate la webradio che si avvicina di più a voi, non solo geograficamente, e contattatela! Oppure scrivete una mail a  e vi indirizzeremo noi. Scrivete a questa mail anche se siete o volete segnalarci una webradio interessata ad entrare a far parte del tavolo regionale.

Non vediamo l'ora di crescere insieme! 

Per scoprire tutti gli appuntamenti e le iniziative continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e su Instagram.