NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Creatività

Camera Work, mostre e workshop

Frontiere, linee tratteggiate di transito

Dopo il concorso fotografico riservato a giovani talenti under 35 e che scadeva il 30 gennaio scorso, la rassegna PR2 Camera Work prosegue con mostre e workshop a Palazzo Rasponi 2 (PR2) in via Massimo d'Azeglio, 2 a Ravenna.

Il progetto è nato grazie al Comune di Ravenna - Assessorato Politiche Giovanili in collaborazione con l'Università di Bologna - Campus di Ravenna e il patrocinio di GAI giovani artisti italiani, e mirava a selezionare i tre migliori progetti fotografici da esporre, sulla base di un tema che per il 2017 era frontiere, linee tratteggiate di transito"ci sono linee mobili che mutano, limiti estremi oltre i quali spingersi, avventurarsi, cercare la strada, confini che si dissolvono davanti all'incedere curioso, verso lo spazio ignoto che custodiscono. Sono le frontiere, linee tratteggiate di transito."

Le mostre dei vincitori si stanno svolgendo in questo periodo: 

Dal 12 febbraio al 5 marzo: "Simple World", di Marcin Ryczek (3° classificato). 

Never Lose Hope

Dal 7 al 30 aprile: "Through refugee's eyes", di Abdulazez Dukhan (2° classificato).

Abdulazez Dukhan è nato nel 1998 a Homs, in Siria. Costretto a lasciare il suo paese per la guerra, Abdulazez racconta di aver provato tre forti emozioni: riconoscenza per la vita, profondo dispiacere e determinazione. Il primo diritto che ha perso è stato quello di raccontare la verità, così si è dedicato alla fotografia durante la fuga. Ha preso in prestito computer, libri e macchine fotografiche, nella speranza di poter raccontare le realtà vissute dalle famiglie siriane. Nel Febbraio del 2016 è arrivato in Grecia con la sua famiglia. Il confine è stato chiuso dodici giorni dopo e il ragazzo è diventato ufficialmente un rifugiato, residente in un campo profughi. Ha trascorso mesi in diversi campi, incontrando persone che hanno condiviso con lui le proprie storie. Attraverso la telecamera vuole catturare dei momenti per renderli immortali. 
All'inaugurazione di venerdì 7 aprile alle ore 17.00 verrà presentato anche il catalogo bilingue della rassegna che racchiuderà i 3 progetti vincitori, la menzione speciale alla giovane ravennate Elisa Utili, ed un elenco dei partecipanti.  

Comfortably Boring Little World

Dal 12 al 28 Maggio: "Comfortably boring little world", di Luana Rigolli (1° classificato). Inaugurazione venerdì 12 maggio ore 17.00.  

Luana Rigolli è nata nel 1983 a Piacenza e vive e lavora tra Mantova e l'Emilia. Ha scoperto la passione per la fotografia durante gli anni di università. La formazione scientifica e gli studi in Ingegneria Civile l'hanno portata a prediligere soggetti di architettura e d'interazione dell'uomo con il paesaggio. Fa parte del Collettivo DiecixDieci di Gonzaga, con cui dal 2015 organizza l'omonimo Festival di Fotografia Contemporanea. Sempre nel 2015 è stata selezionata per partecipare alla residenza d'artista con il fotografo di Magnum Photos Harry Gruyaert, organizzata dalla Regione Piemonte in collaborazione con CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia e Leica Akademie Italy.

Le mostre saranno tutte visitabili dal martedì al venerdì, dalle 15.00 alle 19.00 e il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00. 

In contemporanea si sono svolti altre mostre e vari workshop, vi segnaliamo quello di Maggio: il 13 e 14 maggio, "Viaggio nella luce. Dallo scatto alla stampa passando dalla camera oscura", con Daniele Casadio e Giampiero Corelli. Si tratta di un workshop sulla camera oscura.

L'intera rassegna, che comprende le mostre dei primi tre classificati, è stata premiata con la partecipazione allo spazio OFF del Festival di Fotografia Europea che si svolgerà dal 5 Maggio 2017 a Reggio Emilia.

archiviato sotto: ,