NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Casa e salute

Una Guida speciale

Le esperienze di visita diventano illustrazioni su 5 musei a Bologna.

Il progetto Vado al museo nasce dalla volontà di valorizzare il tempo libero delle persone con disabilità intellettiva come esperienza di autonomia in cui i ragazzi sono protagonisti del proprio incontro con nuovi luoghi e conoscenze.

I ragazzi con disabilità che partecipano al progetto hanno l'opportunità di visitare alcuni tra i più importanti musei del Sistema Museale dell'Ateneo di Bologna e di confrontarsi così con un contesto stimolante, solitamente precluso perché ritenuto troppo complesso.

Vado al museo vuole essere un'opportunità per questi ragazzi che possono così sperimentare un tempo di autonomia in cui cultura e creatività diventano protagoniste, dimensioni non banali della vita delle persone con disabilità.

La guida a fumetti

Dopo le visite ai ragazzi verrà richiesto di ricordare ciò che hanno visto, raccontare che cosa li ha colpiti di più per creare insieme ai disegnatori dell’associazione Mirada la guida dei musei che hanno visitato.

Questa guida sarà il punto di vista di tanti occhi, di tante mani e di tanti piedi di ragazzi disabili che camminando tra le opere percepiranno sensazioni diverse e tutte personalissime.

È attiva su Ideaginger una campagna di Raccolta Fondi per realizzare questa guida a fumetti. C’è tempo fino al 13 febbraio 2017 per sostenere il progetto della Fondazione Dopo di Noi: chi dona almeno 30 euro riceverà la guida a fumetti in omaggio.

L'Emilia Romagna ed i musei senza barriere

La nostra Regione è particolarmente attenta al superamento delle barriere, fisiche e non, che impediscono ai soggetti disabili di usufruire del patrimonio museale al pari degli altri.

Per questo motivo la Giunta regionale ha emanato le Linee guida per il godimento del patrimonio museale dell’Emilia-Romagna per le persone con disabilità, elaborate e promosse dall’Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione (Ibacn) grazie ad un’ampia collaborazione e confronto con le direzioni Cultura, formazione e lavoro e Sanità e politiche sociali e, a livello nazionale e locale, con le associazioni delle persone con disabilità e i principali soggetti del mondo dei musei, fra i quali il ministero dei Beni culturali e il Comitato nazionale italiano dell’Icom (International council of museums).

Elenco dei musei accessibili in regione

archiviato sotto: ,