NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Estero

SVE. Candidature aperte per progetti in tutta Europa

In ambito educativo, culturale, ambientale

Il Servizio Volontario Europeo è un'esperienza indimenticabile! Consente a ragazze e ragazzi di vivere per un periodo all'estero dedicando parte del proprio tempo a organizzazioni no profit per la realizzazione di alcuni progetti. Un'esperienza che porta a conoscere nuove realtà e nuove persone e ad arricchire il proprio bagaglio di competenze, utili anche per il percorso professionale dei giovani. Da Cipro alla Danimarca, dalla Svizzera alla Romania e poi ancora Polonia e Bulgaria...ci sono numerose proposte attive in questo momento e interessano diversi ambiti: collaborazioni con istituti scolastici e scuole materne, attività a contatto con la natura, collaborazioni con organizzazioni che si occupano di progetti internazionali, attività culturali. 

Vi presentiamo qui una breve selezione dei progetti, tutti per giovani tra i 18 e i 30 anni, cui potreste candidarvi nel mese di novembre! 

A Cipro, in un centro giovanile

One Terrene International è un’organizzazione no-profit che sviluppa numerose attività rivolte ai giovani, per promuovere la loro partecipazione attiva all'interno della comunità. In questo caso sta cercando una ragazza o un ragazzo disponibile a recarsi a Nicosia dal 3 gennaio al 30 settembre 2019 per seguire le attività di un centro giovanile. Supportato da animatori e formatori professionisti, il volontario o la volontaria potrà sviluppare diverse progettualità e partecipare nelle attività già avviate, come: OTI Radio, OTI Café, Cycling Club e Hiking Club. Per questo progetto è necessario presentare domanda il prima possibile! Per saperne di più o candidarvi andate sul sito

In Danimarca, in alcune scuole o in un'organizzazione che si occupa di progetti internazionali

I ragazzi e le ragazze che vogliono fare un'esperienza di volontariato in Danimarca possono scegliere tra ben quattro opportunità. 

La Sankt Petri School, la più antica scuola tedesca fuori dalla Germania, che ha sede nel cuore di Copenhagen ed è annessa alla Chiesa di Sankt Petri, cerca un volontario o una volontaria per attività di animazione con bambini e bambine nel centro di aggregazione, organizzazione di attività per giovani e famiglie all'interno della chiesa, supporto alla comunicazione dei due istituti e, volendo, anche per lo svolgimento di attività di amministrazione in ufficio. L'esperienza si svolgerà dal 28 agosto 2019 al 30 giugno 2020. Le domande vanno presentate entro il 15 novembre. Tutte le info qui

Per chi volesse invece fare un'esperienza nel settore dell'educazione dell'infanzia segnaliamo l'opportunità di volontariato presso un piccolo asilo, l'Adum Kindergarten di Skjern. Il volontario o la volontaria avrà la possibilità di imparare il metodo di lavoro dell'asilo, entrando a far parte a tutti gli effetti dello staff e prendendo parte a tutte le attività quotidiane come l'ideazione delle progettualità con i bambini e le bambine, i giochi e i laboratori, la manutenzione degli spazi. La collaborazione durerà dal 1 agosto 2019 al 1 maggio 2020. Le domande devono essere presentate entro il 15 novembre 2018. Tutte le info qui

Per gli amanti della natura c'è la possibilità di collaborare per un anno con la Kalø Økologisk Landbrugsskole di Kalø, una scuola che opera nel settore dell'agricoltura. I circa 100 studenti vengono formati sulla cura degli animali, le tecniche di coltivazione, l’uso delle tecnologie, l’economia e la gestione aziendale, sulla base dei valori dell’ecologia, della sostenibilità e della comunità. La scuola offre un programma internazionale chiamato “Global Organic Farmer”. La scuola cerca quattro volontari che supporteranno lo staff nell’ideazione di attività e aiuteranno gli studenti durante lo svolgimento delle stesse. L'esperienza si svolgerà dal 1 agosto 2019 al 31 luglio 2020. Per presentare la propria candidatura c'è tempo fino al 15 novembre 2018. Le info qui

L'ultima proposta che interessa la Danimarca è quella di AFS Interkulturla più antica e la più grande organizzazione di scambi internazionali del Paese. AFS Interkultur offre la possibilità ad un ragazzo o ad una ragazza di lavorare, dal 22 luglio 2019 al 21 luglio 2020, con lo staff dell’organizzazione. I compiti principali saranno quelli di fare da collegamento tra il personale dell’ufficio AFS e i volontari AFS, preparare nuovi volontari, orientare i giovani durante gli scambi culturali, predisporre pubblicazioni e informazioni on-line sui diversi programmi di volontariato e sui progetti legati ai giovani. C'è tempo fino al 15 novembre 2018 per presentare la domanda di partecipazione. Le info qui

In Svizzera, per chi ama la natura

L'ancienne gare du Creux-des-Biches è una piccola realtà delle Alpi francesi. Si trova a Le Noirmont, in una vecchia stazione dei treni circondata da prati e foreste e funge da centro per la permacoltura, da ostello dedicato all’organizzazione di seminari e laboratori sull’ecologia e la spiritualità e da centro per le pratiche di meditazione yoga. Lo staff della struttura è composto da due impiegati fissi e un numero variabile di volontari svizzeri ed internazionali. Scegliendo di svolgere qui, dal 1 aprile al 31 dicembre 2019, un'esperienza di volontariato, si verrà coinvolti in tutte le attività del centro e si avrà l’opportunità di imparare le tecniche di permacoltura e di lavorazione delle piante ed erbe medicinali. Per partecipare occorre presentare la domanda entro il 15 novembre 2018. Le info qui

In Polonia, all'interno del centro culturale di Wola

FRSP - Fundacja Rozwoju Społeczeństwa Przedsiębiorczego, è una Fondazione, creata nel 2014, che si occupa di promozione dell'occupazione e sostegno all'imprenditorialità. E' l'organizzazione ospitante di un progetto SVE che si svolgerà a Wola dal 7 marzo al 7 novembre 2019. Il volontario o la volontaria che sceglieranno di partecipare all'iniziativa dovranno svolgere delle attività all’interno del centro culturale cittadino. Si organizzeranno workshop su musica, teatro, ecologia, nonché campi estivi per i bambini e le bambine. Per i ragazzi e le ragazze, invece, saranno organizzate lezioni di inglese e italiano, cineforum, workshop per un più agevole inserimento nel mondo del lavoro. Infine, per i più anziani, si terranno workshop di informatica, lezioni di inglese e italiano. Si lavorerà inoltre alla promozione, allo sviluppo e alla diffusione di pratiche e attività concernenti l’imprenditorialità e la promozione della mobilità giovanile. Per candidarsi occorre presentare domanda entro il 18 novembre 2018. Tutte le info qui

In Bulgaria e in Romania, per chi vuole fare un'esperienza educativa con bambini e ragazzi 

Sono due le opportunità per i giovani che vogliono dedicare una parte del proprio tempo con bambini e ragazzi, per trasformare l'apprendimento in un'esperienza giocosa. La prima si svolgerà da novembre 2018 a settembre 2019 a Pazardjik, in Bulgaria. L'organizzazione ospitante è Focus – European Center for Development, una realtà impegnata, tra le altre attività, nella creazione di una comunità europea di alunni, insegnanti e genitori nel territorio di Pazardjik e dintorni per sostenere l’idea dell’integrazione sociale e dello sviluppo. Scegliendo di partecipare a questo progetto di volontariato ci si impegnerà nell'assistenza a bambini e ragazzi con disabilità dai 6 ai 18 anni, nel supporto a persone con disabilità, in attività di sostegno in una scuola per bambini dai 6 ai 12 anni e in eventi di promozione del Corpo Europeo di Solidarietà. Per partecipare a questa esperienza occorre presentare domanda entro il 3 novembre 2018. Tutte le informazioni qui

La seconda esperienza che vi segnaliamo si svolgerà, invece, in Romania, ad Arad per la precisione, da dicembre 2018 a giugno 2019. Anche in questo caso l'esperienza di volontariato è incentrata su attività educative per tutti i bambini e le bambine, anche per chi ha dei bisogni speciali. Chi sceglierà di impegnarsi come volontario collaborerà direttamente con EIVA, una realtà che ha tra le sue finalità principali l'elaborazione di soluzioni per favorire l’educazione e la partecipazione attiva dei giovani, inserendoli in un contesto di apprendimento interculturale. Il volontario o la volontaria, come facilitatore, avrà il compito di creare attività e laboratori per giovani e bambini presso il Centrul Scolar pentru Educatie Incluziva Arad, parteciperà a seminari sull’educazione e sui diritti umani e avrà anche il compito di promuovere gli European Solidarity Corps tra i giovani della comunità. C'è tempo fino al 16 novembre 2018 per presentare le candidature. Tutte le info qui

 

 

 

 

 

archiviato sotto: ,