NEWS

LE NOTIZIE DAL PORTALE GIOVANI

Creatività

Festival della Creatività Contemporanea

Da sabato 19 maggio a Parma

Da sabato 19 maggio a lunedì 4 giugno 2018: CUBO Galleria Bianca Via La Spezia 90, Parma

Nell’ambito del “Fuori – Fuori Salone” e del Circuito Off di Parma 360: Festival della Creatività Contemporanea

 Inaugurazione sabato 19 maggio 2018, Vernissage dalle ore 19

 Ingresso Libero

www.cuboparma.com

Itinerario di una forma è il titolo prescelto per questa retrospettiva sulla produzione di inediti elementi di arredo ideati e realizzati dal rinomato designer Franco Poli lungo gli anni della sua carriera. L’inaugurazione della mostra proposta nell’ambito del “Fuori – Fuori Salone” e del Circuito Off di Parma 360 Festival della Creatività Contemporanea si terrà alla presenza del designer presso la Galleria Bianca di CUBO sabato 19 maggio 2018 alle ore 19. Dalle 18 il maestro Poli terrà una conferenza introduttiva in cui illustrerà il processo poetico e materiale che lo ispira e conduce nella produzione delle sue opere. Itinerario di una forma, a cura dell’architetto Guillaume Pacetti e Elisabetta Baratti, proporrà una rassegna di elementi d’arredo creati da Poli nel corso della sua pluridecennale carriera, iniziata già negli anni Settanta, per importanti brand di arredamento e design.

Per la prima volta esposti in mostra saranno presentati numerosi prototipi, oggetti unici e rari, oltre che pezzi della fortunata sequenza di reti in cuoio concepiti per Matteo Grassi e poi per Midj, frutto di una originalissima tecnica incisoria del designer derivante da una appassionata ricerca sulle reti topologiche e la geodesia di Fuller. Racconta Poli a proposito della mostra: “L'idea sposata dall'amico architetto Guillaume Pacetti che firma l'allestimento è quella di collocare un mondo di forme molto definite su un basamento informe e caotico di materia bruta. E' l'idea che rappresenta meglio l'anima del progetto: ridefinire le forme di una materia originaria per rappresentare l’itinerario, il processo creativo e il momento dove l’invisibile diventa visibile, tangibile e codificato in una forma. La maggior parte degli oggetti in mostra sono una sequenza di oggetti rari o unici che è quasi impossibile vedere se non in questa mostra, alcuni sono prototipi di parecchi decenni fa, altri sono esperienze dinamiche di concetti che successivamente si applicano al progetto (quello che io chiamo “pretipi”) principalmente sono prove di reti in cuoio, e per finire vi sono alcuni oggetti contemporanei che rappresentano l'applicazione fisica di concetti “pretipi”. Per Poli La forma e il suo linguaggio, la funzione e il suo progresso sono inscindibili e nella disciplina del design non può esistere una senza l’altra.

Info: www.cuboparma.com -