Giovani RiGenerAzioni Creative. Remixing Cities III

Giovani RiGenerAzioni Creative. Remixing Cities III
Quando dal 10/10/2018 alle 14:00
al 12/10/2018 alle 19:00
Dove Reggio Emilia - Modena- Ferrara- Bologna
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

In che modo i progetti di rigenerazione e la creatività artistica e culturale giovanile integrano, qualificano e modificano l’identità urbana e sociale di un territorio? Come si possono recuperare e configurare gli spazi inutilizzati con delle progettualità di lunga durata? Come risolvere il dualismo tra la flessibilità, propria dei percorsi di rigenerazione, e la rigidità di norme e regolamenti?

Sono alcuni degli aspetti che verranno affrontati durante il convegno nazionale “Giovani RiGenerAzioni Creative. Remixing Cities III” che, nelle giornate tra il 10 e il 12 ottobre, toccherà le città di Reggio Emilia, Modena, Ferrara e Bologna.

L’iniziativa - organizzata da ANCI, Regione Emilia-Romagna, Associazione GA/ER, GAI e i Comuni di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia all’interno del programma regionale di EnERgie Diffuse – è stata anche pensata come momento di riflessione conclusiva sul bando ANCI del 2016 che ha consentito il finanziamento di 16 progetti nazionali di rigenerazione urbana attraverso i linguaggi e la pratica della creatività giovanile e come terza tappa del progetto “Remixing Cities” dell’Associazione GAI.

Il convegno si articola in due direzioni.
In primo luogo, verranno presentati 20 casi di rigenerazione urbana attuati sul versante della creatività artistica e culturale giovanile: quelli finanziati attraverso il bando dell’ANCI “Giovani RiGenerAzioni Creative”, che si concluderanno entro il mese di ottobre 2018, e altri 4 analoghi progetti di città capoluogo di provincia dell’Emilia-Romagna. Saranno presentate e analizzate best practices significative in Italia, con l’intenzione di focalizzare l’attenzione sugli elementi più innovativi.

In secondo luogo verrà avviata una riflessione “pratica” su alcuni punti nodali dei percorsi di rigenerazione urbana che coinvolgerà in particolar modo amministratori, studiosi e operatori del settore.

In ogni città verrà approfondito un particolare aspetto legato al tema generale della rigenerazione urbana attraverso la creatività giovanile. Nella prima giornata, a Reggio Emilia, si indagherà la relazione fra questi percorsi e il contesto territoriale. Il giorno successivo, a Modena, l’attenzione si focalizzerà sulla sostenibilità progettuale, gestionale ed economica, a medio e lungo termine dei percorsi di rigenerazione urbana. Sempre a Modena, giovedì 11 ottobre, verrà inaugurata la Torre del Centro Musica, uno spazio dedicato ai giovani del territorio che operano in ambito musicale, teatrale e delle arti visive.

La mattina del 12 ottobre 2018, a Ferrara, la riflessione sarà tutta sul dualismo, che si traduce a volte in vera e propria contrapposizione, fra percorsi di rigenerazione urbana e norme e procedure definite dai codici, dalle leggi e dai regolamenti della pubblica amministrazione. Un dualismo che molto spesso “ingabbia” la flessibilità, l’operatività, la progettualità e la gestione degli spazi, dei luoghi e dei contenitori “recuperati” e che è necessario risolvere in forma virtuosa e produttiva.

Il convegno si concluderà, nel pomeriggio di venerdì 12 ottobre, a Bologna, con una visita allo spazio “DAS - Dispositivo di Arti Sperimentali” (via del Porto 11/2) dedicato alla ricerca artistica, all’innovazione e alla tecnologia. L’edificio, attualmente oggetto di riqualificazione, sarà a breve un luogo di incontro e un co-working dove i giovani potranno sviluppare le proprie idee, realizzare progetti, orientarsi e conoscere professionisti dei diversi settori (artigiani, artisti, creativi, registi, sceneggiatori, musicisti, ecc.). DAS sarà un incubatore che valorizzerà le idee più innovative e fornirà strumenti per acquisire competenze utili per il futuro professionale.
Il processo di rigenerazione dello spazio, finanziato da ANCI nell’ambito dell’avviso pubblico Giovani RiGenerazioni Creative, ha coinvolto, in un percorso di co-progettazione, il Comune di Bologna e dieci associazioni del territorio, riunite nel comitato MACBO.

Qui (pdf, 2.2 MB)il programma dettagliato delle giornate. 

Seguite l'evento Facebook